Home        Il museo          Attività  Dove siamo  Visite  Info  Credits

Roccagorga (LT) 04010  Piazza Risorgmento 4
tel 0773958947 - 0773958867

 -storia  sede  comunità    

info@etnomuseo.org


 

Roccagorga è situata a 289 metri di altezza su uno sperone del Monte Nero (548 mt.): confina a nord con Carpineto, a est con Maenza, a sud con Priverno, e a ovest con Sezze Romano. È circondata dai monti Castellone (1018m), Difesa (923 m), Pizzone (m 1314) che formano le cime più alte e fanno da spartiacque con la provincia di Roma.
Il territorio è solcato da profondi fossati generati dall’andamento torrentizio dei corsi d’acqua: il Catarifo, Le Mole, Valle Grande, mentre I Prunacci, I Prati e La Selva sono piccole aree pianeggianti.
Il territorio comunale misura 2398 ettari, la proprietà terriera è estremamente parcellizzata (oltre 700 particelle catastali), che fa sì che agricoltura e pastorizia siano condotte prevalentemente a livello familiare.


Una Rocca di nome Gorga.
Il nome attuale di  Roccagorga  è composto da un prefisso (Rocca),  connesso al processo storico di “incastellamento”, tipico ed   assai comune nell’area, e da un suffisso derivato da successive trasformazioni dal termine  gurgae  o Gorga, rispettivamente associati ad un corso d’acqua, ad una sorgente, ovvero al nome di una antica matrona privernate  fondatrice della Rocca omonima..
Su questo insolito ed evocativo toponimo, che richiama una donna (mitica) ed un’acqua (scarsa),  si  fonda quindi  questa comunità. Le vicende del suo nome, secondo Autori diversi,  sono così riassumibili:
Rocca Donneburge ( da 1224 a sec. XV)
Rocca Dompnae Gurgae (da 1264 a sec XIV)
Roccacugna (da iniz. XVII a sec XVIII ).
Rocca Durgia  (da sec. XIII a sec XVII) o Angurga
Rocca Gorga e Roccagorga  (da  XVII a sec. XIX.)


      

Comunità







La chiesa ed uno scorcio della piazza




 

Le origini del paese si fanno risalire all ’IX sec, a seguito della distruzione di Privernum, ma il suo sviluppo si colloca alla fine del Medioevo sotto il dominio dei Conti di Ceccano. La città ha struttura urbana lineare, disposta lungo una strada principale che conduce al punto più alto ed antico dell’abitato.
Qui sorgono, l’una di fronte all’latro, le due moli del Palazzo Baronale e della Chiesa Collegiata dei Santi Erasmo e Leonardo, costruita nel XIII secolo ma ristrutturata tra il XVII e XVIII sec. Al centro, la grande piazza d’impianto barocco (sec. XVIII) intitolata al Sei Gennaio 1913, un evento tragico ed epico insieme che segna l’identità moderna della comunità.
Caratteristiche sono anche la chiesetta barocca di Sant’Antonio e l’Eremo di Sant’Erasmo, a 900 m., piccola cappella sul Monte Pizzone, dove sgorga una antica sorgente che alimentava un tempo le fontane per l’ approvvigionamento dell’acqua dell’intero paese

 





















  • Woolrich Luxury Parka Donna
  • Parka Uomo Woolrich
  • Woolrich Outlet Serravalle
  • Woolrich Parka Uomo Blu
  • Woolrich Beige Donna
  • Woolrich Arctic Parka Prezzo
  • Woolrich 2013
  • Arctic Anorak Woolrich
  • Woolrich Artic Parka Blu
  • Woolrich San Babila